Tomb Raider Italia @ Gamerome – Ecco il resoconto del nostro raduno!

twittergoogle_plustumblr

FOR THE ENGLISH VERSION OF THIS ARTICLE, CLICK HERE! 

eng

Tomb Raider Italia @ Gamerome – The recap of our gathering

 

Mi sono presa quasi un mese per scrivere questo resoconto, perché l’esperienza Gamerome meritava di essere raccontata con calma, cercando di non tralasciare niente.

Nelle righe che state per leggere troverete un racconto di quello che è stato il nostro raduno, perché mi piacerebbe far rivivere le stesse sensazioni sia a chi era presente, sia a chi non è riuscito a partecipare.

Ma partiamo dall’inizio.

 

Da dove nasce Tomb Raider Italia @ Gamerome

 

Come ormai tutti sapete nel 2016 abbiamo festeggiato sia i 20 anni di Tomb Raider, sia i 10 anni di Tomb Raider Italia. Chi mi segue anche sul nostro forum, sa che da anni avevo in mente di realizzare qualcosa di bello per festeggiare il nostro decimo anniversario e l’idea è sempre stata quella di un raduno, possibilmente in centro Italia per cercare di raccogliere più gente possibile.

2013 - Lara Forever @ Vigamus
2013 – Lara Forever @ Vigamus

Nel 2013 ho avuto il piacere di essere invitata all’evento “Lara Forever” organizzato dal Vigamus – Museo del Videogioco – di Roma. Oltre ad aver passato una giornata meravigliosa, in quell’occasione ho avuto modo di conoscere Valerio Revolver Pastore, persona con  la quale sono rimasta in contatto anche negli anni successivi, incontrandoci di tanto in tanto alle fiere dei fumetti e dei videogames.

E ovviamente nella mia testa c’è sempre stata l’idea di realizzare il mio sogno del raduno per il decennale con il supporto proprio del Vigamus.

Milan Games Week 2015 - Tomb Raider Italia @ Xbox
Milan Games Week 2015 – Tomb Raider Italia @ Xbox

Quindi al Milan Games Week 2015 – al quale abbiamo partecipato come ospiti dello stand Xbox – ho rincorso Valerio per raccontargli del mio desiderio di celebrare di nuovo Lara insieme, organizzando qualcosa di bello e speciale.

Quando a settembre di quest’anno ho ricevuto la sua telefonata, non credevo di certo che “organizziamo qualcosa insieme” si sarebbe trasformato nel TUTTO che Gamerome è stato per me e per Tomb Raider Italia.

Mi sarei accontentata di organizzare una giornata presso il Vigamus, come era stato fatto per “Lara Forever”, invece la sua proposta è stata questa: uno stand tutto nostro, uno spazio gestito da noi in totale autonomia, all’interno di un evento videoludico tutto nuovo con ospiti internazionali, della durata di quattro giorni.

Non vi nascondo che la mia prima reazione è stata di euforia seguita da panico totale!

Chi ha mai organizzato un evento? Io non ho uno staff, ho solo una community che gestisco da sola. Non ho sponsor, non ho materiale se non quello che di tanto in tanto Crystal Dynamics manda a noi fansite ufficiali. E soprattutto, come si organizza un evento a distanza da Torino a Roma?

Ma non potevo e non volevo privare Tomb Raider Italia, la mia creatura, la mia seconda famiglia, di un’occasione come questa. Sul forum c’è ancora il mio post intitolato “I have a dream”, nel quale raccontavo proprio del mio sogno di organizzare un raduno per il decennale. E adesso Valerio e il Gamerome mi stavano dando la possibilità di far diventare quel sogno una realtà.

 

L’organizzazione di Tomb Raider Italia @ Gamerome

 

L’unica certezza che avevo era che il nostro evento sarebbe durato due giorni, sabato e domenica.

Da quel momento è stato un susseguirsi di notti in bianco a pensare a come organizzare tutto, chi contattare, dove trovare il materiale senza spendere centinaia di euro…

Poi piano piano tutto ha iniziato a prendere forma. Le prime persone che avrei voluto al nostro evento erano cosplayers e doppiatori.

La mia prima mail è partita verso Elda Olivieri. Ero già stata in contatto con la magnifica Elda grazie alla breve intervista che mi aveva rilasciato e anche questa volta si è rivelata una persona squisita. Mi ha subito risposto che avrebbe fatto il possibile per essere presente e, anche se poi purtroppo gli impegni di lavoro le hanno impedito di partecipare, le sarò sempre grata per la sua disponibilità e sono sicura che prima o poi riuscirò a coinvolgerla e conoscerla (e farvela conoscere!) di persona.

Benedetta Ponticelli - Tomb Raider Italia @ Gamerome
Benedetta Ponticelli – Tomb Raider Italia @ Gamerome

In contemporanea ho contattato anche Benedetta Ponticelli, già conosciuta di persona grazie proprio all’evento “Lara Forever”. Altra persona squisita e di una dolcezza e disponibilità infinite, anche Benedetta si è subito dimostrata interessata all’evento, partecipando per puro e semplice piacere di essere dei nostri.

Il passo successivo è stata la mail collettiva partita verso le cosplayer italiane. Le “mie bimbe” come ormai le definisco dopo averle conosciute, fotografate, pubblicizzate e aver riso e chiacchierato con loro mille volte.

Tra le mail che finiscono nello spam, alcune ragazze che usano poco la posta elettronica e gli impegni di ognuna, piano piano le risposte sono arrivate e Gamerome iniziava davvero a sembrare possibile.

La parte più difficile sono stati i doppiatori. Tolte Elda e Benedetta con le quali ero già in contatto, trovare gli indirizzi email degli altri doppiatori è stato uno degli ostacoli più duri da scavalcare. Wikipedia non ha un elenco completo dei doppiatori per ogni Tomb Raider e,  anche dopo aver scoperto tutti i loro nomi, pochi doppiatori hanno un proprio sito internet e trovare il modo di contattarli non è facile.

Cesare Rasini e TRI Admin - Tomb Raider Italia @ Gamerome
Cesare Rasini e TRI Admin – Tomb Raider Italia @ Gamerome

Gli unici reperiti sono stati i doppiatori di Conrad Roth, di Jonah Maiava, di Kurtis Trent, di Amanda Evert, di Sam Nishimura e di Richard Croft. Alcuni di loro non hanno mai risposto, altri partecipano agli eventi solo dietro rimborso spese, altri erano impegnati… Ma tra loro è spuntato un gentiluomo di altri tempi che da subito si è dimostrato interessato e disponibile.

Parlo di Cesare Rasini, doppiatore di Conrad Roth. Un professionista che vista la sua esperienza avrebbe potuto chiedermi un compenso per la sua partecipazione, mentre invece è stato felice di essere dei nostri per puro piacere.

Gli invitati successivi sono stati i fotografi, perché volevo regalare alle cosplayer la possibilità di avere dei brevi photoshoot di qualità, mentre io potevo dedicarmi alle foto social e di backstage.

Quindi Gamerome era diventato davvero ufficiale! Dopo aver ricevuto alcune conferme dagli invitati, finalmente potevo iniziare a pubblicizzare l’evento e coinvolgere Crystal Dynamics.

In quanto fansite ufficiale per fortuna ho la possibilità di segnalare a Crystal l’organizzazione di eventi e raduni e, in caso di evento in linea con la loro policy, avere supporto. Purtroppo l’organizzazione del Gamerome cadeva proprio in un periodo in cui la nostra Senior Community Manager, Meagan Marie, era impegnata con il tour promozionale di Tomb Raider per PlayStation 4 e il tentativo (riuscito) di entrare nel Guinness dei primati per il più grande raduno di persone vestite da personaggio di un videogame, durante il Paris Games Week.

Risultato: avevo l’ok da parte loro, ma nei loro uffici non c’era nessuno che potesse spedirmi il materiale promozionale per l’evento.

Se la facciata era quella di un evento perfettamente organizzato, dietro le quinte era ancora caos totale.

E’ iniziato lo scambio costante di messaggi e email con Alessandro Senes e gli altri ragazzi dello staff del Gamerome. Da una parte loro che avevano bisogno di conferme su quello che stavo organizzando, dall’altra parte io che avevo risposte da 1/4 degli invitati, zero materiale, le idee confuse e la testa nel panico.

E uno spazio di 4×4 metri da occupare in qualche modo.

Così è nato il nostro famoso striscione di 2 metri x 70 centimetri, tanto ammirato da tutti coloro che l’hanno visto dal vivo durante il Gamerome! Realizzato da me di notte, con rischio di fondere il mio PC e crash quasi totale di Photoshop che non riusciva a salvare un file a grandezza naturale con risoluzione per la stampa…

Lo striscione di Tomb Raider Italia @ Gamerome!
Lo striscione di Tomb Raider Italia @ Gamerome!

 

E subito dopo è scattata la caccia ai gadget di Tomb Raider su ebay. Nel panico di non ricevere in tempo il materiale da parte di Crystal Dynamics, ho cercato tutto quello che fosse acquistabile senza svuotare il mio conto corrente!

I gadget forniti da Crystal Dynamics per TR Italia @ Gamerome
I gadget forniti da Crystal Dynamics per TR Italia @ Gamerome
I gadget forniti da TR italia e Crystal Dynamics per Gamerome
I gadget forniti da TR italia e Crystal Dynamics per Gamerome

Ma come tutte le cose belle, piano piano ogni tassello è andato a suo posto.

Avevo il numero esatto di cosplayers presenti e alcune si sono addirittura aggiunte all’ultimo momento.

Avevo le conferme da due fotografi.

Lo striscione era arrivato – ed era bellissimo – e anche le altre cose acquistate piano piano arrivavano.

Crystal mi aveva confermato il suo supporto ed era in arrivo anche il loro pacco con i regali per le cosplayers e i fans: il bellissimo artbook, le toppe per le cosplayers e le toppe del ventennale per i fans.

In realtà l’unica cosa non ancora organizzata era il mio viaggio Torino/Roma! Ma anche quello è andato ad incastrarsi nel grande puzzle: viaggio in auto e alloggio in compagnia di Lara Croft e Alex Weiss!

 

Ed è davvero Gamerome

 

Ma vi ho già tediato abbastanza.

Saltiamo il viaggio e arriviamo direttamente al Gamerome la mattina del primo giorno, sabato 12 novembre 2016.

Gamerome non è un evento canonico. Nella sua prima edizione non è stato esente da difetti, ma è da questi che si impara! Organizzato tra l’esterno e l’interno della grande area commerciale “Parco Leonardo” di Fiumicino, Gamerome aveva uno spazio dedicato agli ospiti internazionali, con tanto di red carpet e una sala cinema, oltre ad un palco per la sfilata cosplay. Gli espositori erano invece dislocati all’interno del centro commerciale.

Il nostro stand era posizionato in un angolo del piano superiore. Posizione infelice a detta di alcuni, ma non ci abbiamo fatto caso più di tanto, perché con l’arrivo di cosplayer, fotografi e fans l’aria di festa è stata immediata.

Tomb Raider Italia @ Gamerome - Il nostro stand
Tomb Raider Italia @ Gamerome – Il nostro stand

Sul nostro lungo tavolo erano in bella mostra tutti i gadget ricevuti da Crystal, i regali comprati da me, l’angolo destinato alla raccolta fondi pro-terremotati… e piano piano si è arricchito con il materiale delle cosplayers!

Le pistole di una Lara, i guanti di un’altra, fucili, piccozze, il vassoio di Winston, bevande, cioccolatini…

Da stand si è trasformato in punto di ritrovo di tutti i partecipanti. Ho partecipato a tante fiere, ma credo di non aver mai visto uno stand trasformato in “casa” nel giro di poche ore. Ed è stato bellissimo. E non è stato merito mio.

Cosplayer @ Gamerome - Tomb Raider Italia
Cosplayer @ Gamerome – Tomb Raider Italia

Il merito è delle persone meravigliose che erano presenti, che hanno stretto amicizia in pochi minuti, che hanno riso, parlato, giocato, scherzato per due giorni interi, ininterrottamente dalle 10 alle 18.

A partire dai due doppiatori Benedetta e Cesare, che non mi stancherò mai di ringraziare per la loro disponibilità e semplicità. Cesare è stato riconosciuto subito come doppiatore di molti altri personaggi e, oltre a firmare autografi, si è prestato a registrare messaggi vocali sui cellulari di alcuni fans presenti.

Con Benedetta è stato un continuo susseguirsi di scenette tutte uguali:

  • cosplayer/fan che arriva
  • io che indico Benedetta dicendo alla cosplayer/fan “lei è la doppiatrice di Lara, Benedetta Ponticelli!”
  • cosplayer/fan che spalanca la bocca – OH MIO DIO! – e corre da Benedetta per foto e autografi tra risate generali

Senza contare la sua disponibilità nel concedere al volo un’intervista per una web radio.

Entrambi hanno chiacchierato con chiunque avesse voglia di farlo, ci hanno raccontato aneddoti e difficoltà del loro lavoro, mi hanno dato idee per eventuali altri eventi futuri, hanno firmato autografi e hanno fatto foto su foto sempre con il sorriso sulla faccia.

E i cosplayers. Cosa dire di loro?

Tomb Raider Italia - Delirio al Gamerome!
Tomb Raider Italia – Delirio al Gamerome!

Siete fantastici e io vi adoro. In primis “le mie bimbe”, tutte le Lara Croft presenti che diventano amiche nel giro di un minuto e poi passano le ore a farsi selfie, a fare le boccacce, a scambiarsi consigli su come hanno realizzato il loro costume. Per poi tornare improvvisamente serie e professionali per gli scatti dei fotografi, professionisti e non, che non le lasciavano in pace un momento.

E tutti gli altri cosplayers, quelli di Tomb Raider – Alex e Winston – e quelli di Assassin’s Creed che si sono uniti a noi la domenica, trasformando il nostro evento in una sorta di “ultimo giorno di scuola”, tra foto assurde, scenette, scambi di costume, crossover TR/AC con la coppia Lara/Ezio. Non so quante risate ci siamo fatti… so solo che al mio ritorno a casa ho avuto in testa e negli occhi i vostri sorrisi e le vostre risate per giorni.

E i fotografi accreditati Mario Buonanno e Fabiohazard, che hanno rapito le cosplayers per portarle all’esterno, al freddo, per realizzare scatti bellissimi che valorizzano le ragazze al massimo. Ma anche gli altri fotografi arrivati direttamente all’evento, che ci hanno seguiti durante la nostra sfilata tra i corridoi del centro commerciale per immortalare le ragazze in gruppo tra la gente e non.

Tomb Raider Italia Admin + Claudio @ Gamerome
Tomb Raider Italia Admin + Claudio @ Gamerome
Tomb Raider Italia admin + Mario @ Gamerome
Tomb Raider Italia admin + Mario @ Gamerome

E poi ci siete voi, fans di Tomb Raider, follower di questa grande community. Mi avete riempito il cuore con il vostro affetto. Per anni sono rimasta dietro le quinte di Tomb Raider Italia, negli anni ho incontrato una minima parte degli utenti che mi seguono da anni. Ma al Gamerome ho avuto modo di scoprire quanto affetto avete non solo per la community, ma per ME in quanto persona.

Su tutti, non dimenticherò mai e poi mai gli abbracci di Claudio e Mario, le vostre parole, i vostri complimenti. Siete la benzina che mi farà andare avanti nel mio lavoro di amministratrice ancora per anni. E come ricordo mi sono portata a casa anche i vostri disegni, che resteranno per sempre nel diario di Lara.

Da parte mia spero di aver ricambiato lasciandovi un ricordo del Gamerome attraverso i gadget e i regali che avete vinto durante il quiz del sabato (anche se ha vinto quasi tutto Alex!).

Intorno a me per due giorni ho visto solo volti sorridenti e occhi felici e questo era l’obiettivo, quindi per me è stato un successo totale.

Tomb Raider Italia Gamerome staff!
Tomb Raider Italia Gamerome staff!

E il successo è stato anche merito del mio braccio destro e del mio braccio sinistro: i miei Alex e Lara.

Compagni di viaggio, compagni di alloggio, ma soprattutto supporto insostituibile in due giorni che sarebbero stati un massacro, se fossi stata completamente sola. Sempre presenti al mio fianco, non mi serviva neanche aprire bocca che avevano già provveduto da soli ad aiutarmi, proprio lì dove avevo bisogno.

Chi mi conosce sa bene che non chiedo mai aiuto a nessuno, che non mi piace delegare, che sono una maniaca del controllo… e loro infatti mi aiutano a prescindere, senza darmi tempo di dire “lascia stare, faccio io”.

Quindi un grazie gigantesco a Umberto e Eleonora, senza di voi sarebbe stato un disastro, sarei morta di fatica e non avrei passato due giorni a ridere in giro per l’Italia!

 

Tirando le somme

 

Cosa rimane di questo Gamerome?

Rimangono la stima che già avevo verso Valerio Pastore, al quale ora si è aggiunta la gratitudine per avermi tirata dentro questa avventura assurda e meravigliosa che è stata Gamerome. Gratitudine che estendo con tutto il cuore verso Alessandro Senes in primis, senza il quale l’organizzazione sarebbe stata ancora più ostica, e verso gli altri ragazzi dello staff del Gamerome, tra i quali Marco Mulinacci e Violetta Leoni.

Cosplayers e fans - Tomb Raider Italia @ Gamerome
Cosplayers e fans – Tomb Raider Italia @ Gamerome

E’ stato bellissimo vedere la soddisfazione che ho letto negli occhi di Valerio per com’è andata questa prima edizione di Gamerome ma, soprattutto, è stato bellissimo sentirmi dire che LORO ringraziano ME per come ho organizzato il nostro raduno e che da parte loro Tomb Raider Italia è già inclusa di diritto in Gamerome edizione 2017.

Rimangono tante idee che ho raccolto in due giorni e che cercherò di mettere in pratica per regalarvi una community sempre più unita e bella ma, soprattutto, per darvi ancora di più al prossimo evento a cui parteciperemo!

Rimangono nuove amicizie, nuovi contatti – uno su tutti Luca Panzieri che ci ha già offerto uno spazio a Cartoomics e al Festival del fumetto di Novegro –  e il ricordo del vostro entusiasmo. In attesa del prossimo evento, vi aspetto tutti sul nostro forum e sui nostri social!

Vi amo, uno per uno.

 

°Tita°

 

FOTOGALLERY DELL’EVENTO!

 

Cliccate sulla descrizione della foto per guardare gli album ufficiali delle foto di Tomb Raider Italia @ Gamerome!

 

 

commenta Se vuoi commentare la notizia con noi sul forum, clicca qui! commenta

twittergoogle_plustumblr

One thought on “Tomb Raider Italia @ Gamerome – Ecco il resoconto del nostro raduno!

Comments are closed.